Bob Randall - Libri, corsi, eventi e tutti i seminari in Italia
 

Bob Randall





(2 recensioni)

Bob è un anziano della tribù Yankunytjatjara, un custode ufficiale della tradizione di Uluru (la più grande formazione rocciosa del mondo da noi conosciuta con il nome di Ayers Rock).

Nato nel 1934 nella regione centrale del deserto del Territorio del Nord, in Australia, è stato uno degli oltre 100.000 bambini aborigeni allontanati con la forza dalle loro famiglie tra il 1910 e il 1970 per essere rieducati e cresciuti secondo la cultura dell'uomo bianco. Il popolo aborigeno chiama questi bambini "La Generazione Rubata".

Dopo gli anni infelici della sua giovinezza egli conobbe e sposò Amy, una donna della tribù Amadjera (anche lei appartenente alla "Generazione Rubata"). A metà degli anni '60 divenne un assistente sociale e sentì il desiderio di fare qualcosa per proteggere la cultura aborigena.

Nel 1970 Bob ha contribuito alla creazione della “Adelaide Community College” - una comunità di aborigeni - dove ha tenuto le sue prime conferenze sulla cultura aborigena.

È stato riconosciuto per la sua musica nei primi anni ‘70, quando la sua canzone, "My Baby Brown Skinned (They Took Him Away)" ha catturato l'attenzione di un giornalista della ABC appassionatosi alla questione della “Generazione Rubata”. Tutto questo ha portato alla creazione di uno sconvolgente documentario omonimo capace di portare alla ribalta internazionale la causa aborigena e di vincere il Premio di Bronzo al Festival di Cannes. Bob appare anche nei documentari "Buried Country" e "Secret Country".

Bob opera in diversi modi per le comunità aborigene. È stato direttore del North Australian Legal Aid Service e altri centri per aborigeni e isolani dello Stretto di Torres nella Australian National University, l'Università di Canberra e l'Università di Woolongong. Continua a presentare i suoi programmi di sensibilizzazione culturale nelle scuole, istituzioni e luoghi di lavoro.

La sua vita ei suoi sforzi sono stati riconosciuti nel 1999, quando è stato nominato "Indigeno dell’anno" al National Aboriginal and Islander Day Of Celebrations (NAIDOC).

Nel 2004 Bob è stato inserito nel Northern Territory Music Hall Of Fame per la scrittura di canzoni divenute dei classici come "Brown Skin Baby" e "Red Sun Black Moon" (che parla del massacro Coniston). Bob ha scritto anche due libri: la sua autobiografia, "Songman" e un libro per bambini, "Tracker Tjginji" che hanno partecipato al Sydney Writers 'Festival 2004.




> Scrivi una recensione
> Mostra/Nascondi rec.

Teodolinda - 08/04/2013

è stato il relatore che mi ha entusiasmata di più, il suo messaggio è importante e merita di essere divulgato. Spero che torni in Italia.
Rispondi al commento

Emanuela - 25/03/2013

Una persona meravigliosa che porta dei ricordi importanti per tutta quanta l'umanità
Rispondi al commento

Bob Randall 5 5 2 voti.


Eventi di Bob Randall







Numero Verde 800 089 433 Dal Lunedi al Venerdi 9-12 15-18

Cerca...

Qual è il tuo obiettivo?

Eventi in Calendario